LA SINISTRA HA UNA QUESTIONE MORALE

LA SINISTRA HA UNA QUESTIONE MORALE

13269279_1639529753036264_2642666099321597564_nLa sinistra ha una questione morale come la destra, e la cosa ci risolleva il morale.

La sinistra ha una questione morale, mentre per la destra non ci sono questioni: la morale proprio non ce l’ha.

La sinistra ha una questione morale grossa come una casa.

La sinistra ha il vizio di esistere, e nemmeno a sua insaputa.

La sinistra una volta era diversa, e noi la criticavamo per questo.

La sinistra una volta si diceva diversa, e noi la criticavamo per questo.

La sinistra una volta, qualunque cosa fosse o dicesse di essere, noi la criticavamo, esattamente come oggi.

La sinistra non è più la stessa, mentre noi siamo sempre gli stessi.

La sinistra non ha uomini in grado di dare l’esempio, Napolitano come sapete viene dall’Union Valdotaine.

La sinistra ce la fumiamo allegramente: una volta che iniziamo a criticarla senza il filtro della verità, poi non smettiamo più.

La sinistra, dopo la sua morte, ha dimenticato Berlinguer, non come noi che lo ignoravamo già da vivo.

La sinistra dovrebbe tornare alla lezione di Berlinguer, così – appena lo fa – diremo che la sinistra è sempre ferma a Berlinguer.

La sinistra, in realtà, proprio ferma non è, per cui purtroppo non sempre riusciamo a centrarla.

La sinistra andrebbe immobilizzata, così impara.

La sinistra è un sistema di potere come la destra, con l’aggravante che Sesto San Giovanni è molto più brutta di Milano due.

La sinistra arriva al punto di volere le dimissioni e l’arresto dei propri esponenti indagati, e poi dice che non è snob.

La sinistra è così poco garantista che solo per questo dovrebbero andare tutta in galera.

La sinistra è una casta, eccola la parolina magica!

La sinistra dice che non è una casta, e questa è la prova definitiva che è una casta.

La sinistra è una casta come la destra, guai a distinguere e ad articolare il ragionamento: c’è il rischio che si capiscano le cose.

La sinistra è una casta come tutta la politica, e questa è la formuletta magica che garantisce l’eterna vittoria della destra.

(Tratto da l’Unità Enzo Costa: enzo@enzocosta.net)

Annunci

6 Risposte

  1. La sinistra è quello che è, ma se non ci fosse saremmo già ridotti in mutande come piacerebbe alla destra vale a dire poveri, umiliati e maltrattati oltre che dal potere d’acquisto anche dalla soverchieria della gente di destra che ama essere padrona e quindi avere la servitù sottomessa. Ne conosco di queste persone che sembrano amabili ma che hanno chiaro in testa quanto tempo dedicarti, come deve procedere il ragionamento e quale sia l’argomento di cui occuparsi, inoltre quando incominciare e quando smettere: sempre con amabilità.
    Gli sprovvedeuti credono che queste siano le brave persone a cui potersi affidare.

    Ciao buon finesettimana
    Nou

    1. Stiamo passando un periodo talmente brutto della nostra storia, che c’è da vergognarsi ad avere al governo ed in parlamento gente simile.
      La sinistra in questo buridone viene trascinata anch’essa nel calderone.
      Ma sono convinta anch’io che se non ci fosse la sinistra, o comunque gente che cerca di contrastare, come può e con i mezzi che ha, questi briganti, non so che cosa farebbero di noi poveracci.
      Ci avviamo verso il peggio.
      Ciao Nou, grazie e a presto.

  2. Secondo me se la sinistra non ci fosse stata il popolo si sarebbe già ribellato dalla prima legge ad personam.
    Vive sotto l’ombrellone della destra perché gli fa comodo, ma i suoi elettori aspettano ancora un balzo in avanti, sospinti da “il vento è cambiato” tanto pubblicizzato e subito malamente commentato, ma le ali non riescono a spiegarle (e spiegarci). E’ sempre in a-prendi stato e non sa organizzare neanche se stessa, non capisco come potrà farlo con una massa. Che si rileggano la storia e prendano esempio dai loro predecessori quando riempivano le piazze, come solo uno sapeva fare: Enrico Berlinguer. Non è più tempo di rispetto ed educazione, è tempo di riprendere la contestazione di piazza, davanti ai palazzi delle caste e del governo. Sono amareggiato e d’ora in avanti commenterò, alla pari, destra e sinistra allo stesso modo.
    Ciao speradisole.

    1. In questo paese si parla solo di una persona, si chiacchiera, si fa gossip, tutto perchè si deve nascondere il fiasco politico.
      Io sono convinta che Berlusconi, soci ad altri siano in malafede. Appena si comincia a scoprire il marciume di un governo che ha fallito, spuntano le chiacchiere inutili, le escort, le cene, i compensi, le porcherie.
      Non si spiega altrimenti come possa un presidente del consiglio che sa di essere spiato da mille procure per centinaia di reati, continui a parlare al telefono come se niente fosse, aggiungendo e alimentando il fiume di scandali.
      In tutto questo gioco perverso la sinistra non trova spazio, ed ovviamente abituata com’è a farsi del male da sola, può peggiorare la sua situazione.
      Ciao Antonio, a presto.

  3. Grazie per la citazione quasi integrale: troppo buona!
    Un saluto cordiale
    Enzo Costa

    1. Uno dei suoi bellissimi chiari di lunedì.
      Mi piacciono molto e ogni tanto li “personalizzo” sul blog, rubandole l’idea o, come in questo caso, riportando le frasi che più mi sono piaciute.
      Grazie e a presto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: