LA SOLITA SOLFA DELLE QUOTE ROSA

QUOTE ROSA, LA SOLITA SOLFA

Se si mettono insieme tutte le leggi approvate da questo governo, che incidono negativamente, sulle donne e sulla condizione femminile, si scopre il modo in cui Berlusconi (e compagnia del vapore) ama le donne.

–       E’ stata cancellata la legge approvata dal governo Prodi per impedire le dimissioni in bianco, ovvero la firma al momento dell’assunzione da far valere in caso di eventuale maternità. 

–       Sono stati smantellati i Comitati per le pari opportunità nei luoghi di lavoro.

–       Non viene più finanziato il Fondo per la finanza d’impresa che prevedeva specifiche risorse alle iniziative di imprenditoria  delle donne.

–       E’ stato cancellato il Fondo per gli asili nido .

–       E’ stata innalzata l’età pensionabile delle donne da 60 a 65 anni, dipendenti della Pubblica amministrazione.

–       E’ stato tagliato il Fondo per le politiche sociali ( da 929 milioni previsti nel 2008 a 273 previsti per quest’anno).

–       E’ stato tagliato il fondo le politiche della famiglia  (da 346 a 52 milioni).

Ah! Si  dimenticavo, giusto, in quindici anni hanno fatto la legge sullo stalking. Però stupri, violenze e purtoppo uccisioni delle donne non sono diminuiti affatto.

Si dirà, come al solito, che è colpa della sinistra e dei magistrati comunisti.

La verità è che le donne, in questi ultimi anni di governo Berlusconi,  sono arretrate in modo micidiale, ed indebolite al punto da non contare più nulla o quasi.

Si sentono le solite vuote parole,  le promesse, i faremo,  le quote rosa, ma i fatti sono altri.

Sono i mancati sostegni alle famiglie, hanno tagliato dove, invece, occorreva investire come negli asili nido, hanno abolito le leggi a tutela delle donne che scelgono di diventare  madri, non esiste un  welfare per le donne.

Dopo decenni di governo, stanno ancora a parlare di progetti ad ampio respiro. A forza di ampi respiri, in realtà, si affondano le donne.

Annunci

15 Risposte

  1. Cara Spera, probabilmente il rosa è solo il colore per il suo harem.

    1. Con ogni probabilità sì, l’arem è colorato di rosa, ma di un rosa tenero, molto molto prestante e soprattutto minorenne.
      Il rosa “antico” non gli si confà.
      Tutto sommato un vecchio che ragiona da vecchio.
      Ciao majorananews.

  2. In una scala di valori, per il nano priapo e corte annessa, le donne stanno in 23ima posizione, precedute, alla 22ima, dalle statuine dei gladiatori che stanno a guardia del Colosseo in miniatura, che l’uomo più pacchiano del pianeta (parimerito con Kim Yong II), tiene a Palazzo Grazioli.

    Ciao
    Zac

    1. In effetti, Zac, per le donne Berlusconi ha solo parlato (e fatto altre cose).
      A parte la legge “stalking” che pare non funzionare, o almeno molto poco, e a parte l’inglesismo messo lì per non far capire, di leggi che riguardino la donne non c’è traccia, c’è solo camcellazione.
      Nella furia di cancellare quello che aveva fatto Prodi, ha fatto del male alle donne.
      Le donne sono giovani, (senza lavoro), madri (che perdono il lavoro perchè fanno figli), e casalinghe che fanno le nonne al posto degli asili nido, e le assistenti sanitarie ed infermieristiche laddove il welfare non arriva, occorrerebbe un momumento, non una denigrazione.
      Se in chi ci governa un simile pensiero non li sfiora neppure, dovrebbero andare a scavare fosse e a buttarsi dentro per la vergogna.
      E nessuno si ribella!!!!
      Io non ci sto.
      Ciao Zac. Un abbraccio.

  3. Lui è bravissimo a parlare,farsi le leggi a personam,ma i fatti sono la da venire.
    Ciao speradisole a presto Lidia.

    1. Il primo esempio di rispetto e considerazione per le donne, dovrebbe arrivare proprio da chi governa. I paesi seri che hanno al governo gente che tiene alla propria gente, pensano alle donne. Lo vediamo in Svezia, in Norvegia, in Francia, dove asili e walfare per le donne sono assai migliori che da noi.
      Qui si chiacchiera e si fanno progetti a lungo raggio o ad ampio respiro, ma di effettivo niente.
      Siamo un po’ stanche di tutte queste parole.
      Ma lui si sa è ossessionato dalla giustizia. Infatti è sceso in politica proprio per cambiare la giustizia in suo favore. Sennò non aveva senso che si desse tanto da fare.
      Oggi ho visto che si è presentato con un vistoso cerotto da martire. Non ne ho sopportato la vista, ho cambiato canale.
      Ciao Lidia, un abbraccio grande.

  4. Il tuo post è ingeneroso. Ha dato un posto da parlamentare, ministro o sottosegretario a donne che fino a quindici anni fa al massimo finivano a fare la pubblicità del dentifricio… Con tutto il rispetto per gli attori veri che sudano anni per ottenere al massimo una parte da “lavatore di denti”.

    1. Infatti abbiamo parlamentari, ministri e sottosegretari donne, sarebbe ingiusto ed ingeneroso non prendere in considerazione la cosa.
      Hai ragione Salvo sono ingrata ed ingenerosa nei confronti di chi “sceglie”.
      Ma è anche vero che le missure o le stime usate per valutare e scegliere le donne sono misure solamente anatomiche.
      Se sei bella, ed hai le misure giuste e le gambe lunghe, allora puoi fare il ministro.

      Non c’è nulla di più meschino, di più vile e di più misogino di questo modo di “usare” le donne. E poi dire che si amano le donne.

      Ciao Salvo, un abbraccio.

      1. Ciao Speradisole!

        Mi sono espresso male e non si è capito bene che il mio commento voleva essere ironico. Mi riferivo proprio al fatto che la parte rosa della nostra classe dirigente viene sempre di più selezionata in base a qualità che una volta figuravano sulle riviste osé e non sui banchi del Parlamento.
        Sono d’accordissimo con le tue parole! Quando sento dire che questo governo ha fatto tanto per le donne mi viene da aggiungere che ha fatto tanto male quanto nessun altro governo prima, forse. Il clima è tale che si arrivano anche a mettere in discussione l’aborto, la libertà sessuale (intesa come libertà di scelta sessuale, non elogio della volgarità), etc… Mi chiedo se ci toccherà assistere alla proposta di reintrodurre il delitto d’onore.

  5. Altro che ampi respiri, per fortuna le donne sono abituate storicamente alle apnee se no come sarebbero sopravissute in un mondo dalla predominante visione maschile? ciao

    1. Non so se hai ascoltato le parole che il misogino per eccelleza ha rivolto alle sue donne del PDL, qualche giorno fa.
      A parte lo stalking, esaltato come legge fondamentale per la sicurezza delle donne, ha solo fatto promesse, progetti ad ampio respiro ed incentivato cose che si realizzeranno mel 2020. Il che significa mai.
      Non so come facciano a credergli eppure c’è sempre qualcuna che sbava per lui.

      Questo è il messaggio (credo un videomessaggio) di Berlusconi alle sue donne:
      Il messaggio del premier alle donne. “Il nostro governo ha lavorato per aumentare la sicurezza delle donne introducendo normative avanzate come quella contro lo stalking. Si è schierato in prima linea contro la violenza sulle donne, soprattutto le immigrate”. Così Berlusconi si è rivolto con un messaggio ai partecipanti a ‘Fattore D’, la prima conferenza nazionale delle donne Pdl sul lavoro e l’occupazione femminile. Poi il Cavaliere ha aggiunto su quanto fatto dall’esecutivo: “Si è fatto promotore di azioni come quella del piano casa 2020 per l’inclusione delle donne nel mercato del lavoro. Il governo ha stanziato risorse per 40 milioni di euro per l’intervento in favore della conciliazione. Dobbiamo e vogliamo attuare misure concrete per facilitare l’accesso delle donne a lavoro e il loro reinserimento quando per motivi familiari sono state costrette ad uscirne. Il nostro è in progetto di ampio respiro che vuole valorizzare la donna come lavoratrice, come madre e come persona. Queste misure sono pilastri per la creazione di nuove famiglie. E’ un impegno che sento di prendere per tutto il governo, in prima persona perchè dobbiamo lavorare tutti insieme, noi e voi, per il bene di questa nostra Italia”.

      Come vedi, solo parole.
      Ciao Loretta, un abbraccio.

  6. le quote rosa nei consigli di amministrazione (ma anche in parlamento) ci dicono come sono purtroppo considerate le donne in Italia. C’è bisogno di una legge per far sì che le donne siano coinvolte nella vita politica o economica di questo Paese? Secondo me devono essere protagoniste perchè ne hanno le capacità come e più degli uomini..
    un caro saluto!

    1. Purtoppo per fare sì che le donne siedano in posti importanti è necessario introdurre il sistema “quote”, cioè obbligare qualche maschio a farsi da parte.
      Obbligare perchè altrimenti, neppure quelle ci sarebbero.
      Se fossimo in un paese normale, non ci sarebbe bisogno nè di quote, nè di leggi speciali, ci sarebbe solo il riconoscimento di capacità intellettuali e pratiche.
      La storia ci dice che solo forzando, in questo campo, possiamo ottenere qualcosa ed allora ben vengano anche le quote rosa.

      Ciao pattume, un abbraccio.

  7. @ Salvo. Ti sei espresso benissimo, il tuo commento so che era ironico, ma probabilmente io non riesco ad essere all’altezza per commentare con altrettanto spirito arguto.
    Mi lascio prendere dall’indignazione.
    Trovo davvero meschino e brutto il comportamento della classe dirigente tutta nei confronti delle donne, ricacciate come ai tempi trionfali del fascismo nelle quattro C.
    Casa, Chiesa, Calza e Corna. Quelle 4 C che erano il manifesto di Mussolini.
    Ciao Salvo, un abbraccio.

  8. […] [FONTE: Consulta l'articolo originale] Filed Under  ama, bianco, governo […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: