SONO NATA IL VENTUNO A PRIMAVERA (Alda Merini)

 Sono nata il ventuno a primavera

Sono nata il ventuno a primavera

ma non sapevo che nascere folle,

aprire le zolle

potesse scatenar tempesta.

Così Proserpina lieve

vede piovere sulle erbe,

sui grossi frumenti gentili

e piange sempre la sera.

Forse è la sua preghiera.

[Alda Merini, da Vuoto d’amore, 1991]

Annunci

5 Risposte

  1. adoro Alda Merini la mia poetese preferita le ho dedicato anche dei video,hai ragione oggi è il suo compleanno-Auguri Alda ovunque tu sia

  2. scusa è partito il commento senza lo scritto,ciao alda ovunque tu sia

    1. E’ bellissimo, Gabry, un omaggio stupendo ad una grande donna. Lei sì che ha scritto poesie sulle pietre coi ginocchi piagati, ma ci ha lasciato tanta armonia e tanta gioia con le sue parole.
      Anche a me piace moltissimo, questa poetessa che abbiamo conosciuto e ascoltato da viva.
      Ovunque sia un abbraccio.
      Con riconoscenza un saluto a te Gabry. Arrivederci.

  3. anche se dall`apparenza questa poesia non e una bella poesia nel profondo del nostro animo sappiamo che questa magnifica donna che 1 anno fa` ha cambiato la sua vita…Dio la benedica…

    1. Magnifica donna è vero. Ed una donna che ha anche sofferto molto. Ma ci ha lasciato un patrimonio di bellezza.
      Quello che aveva ricevuto nel nascere l’ha centuplicato durante la vita.
      Le siamo grati e sicuramente il Signore l’ha benedetta.
      Grazie Alejna. Ciao.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: